martedì , 24 ottobre 2017
Ultime Notizie:

Progetto Green Island 2015

Progetto GREEN ISLAND 2015 – ALVEARI URBANI: le

api tornano a vivere in città

 

Le api, il cui numero è in costante diminuzione dagli anni ’90 a causa del massiccio utilizzo di pesticidi in agricoltura, sono preziosi insetti impollinatori in quanto sono responsabili della buona resa del 70% dei raccolti necessari alla nostra sopravvivenza. Nella moderna e cementificata Milano, dopo la vincente creazione di numerosi orti urbani, ora si punta alla salvaguardia delle api e del miele con alcune installazioni in giardini e spazi pubblici con il progetto GREEN ISLAND 2015. ALVEARI URBANI, selezionato tra gli eventi culturali per i percorsi di EXPO IN CITTA’. L’esigenza nasce dall’idea di valorizzare e riadattare nuove aree della città per riflettere sull’importante tema dello spazio collettivo e del verde pubblico.  E’ stato quindi Molteplici eventi saranno organizzati a sostegno della causa in occasione di Milano Design Week (Aprile 2015) e per il periodo di EXPO 2015, in collaborazione con la rete più importante per la produzione di miele biologico in Italia, Mielizia_CONAPI  (Consorzio Nazionale Apicoltori), da mostre, a conferenze, incontri, musica e installazioni dedicate al tema.L’apicoltura urbana fa tendenza ormai nelle maggiori Capitali Mondiali e da Parigi a Berlino, da Londra a New York, fioriscono le arnie in città e i corsi per imparare ad allevare api all’ombra dei grattacieli. Il miele non è qualitativamente inferiore a quello prodotto dalle campagne, il fenomeno è possibile dal momento che le api mediamente sopravvivono 40 giorni e non fanno in tempo per buona sorte ad assorbire i veleni che una città produce. La scelta di Milano appare ancora più vincente dal momento che la sua storia è molto legata alle api, Sant’Ambrogio, protettore della città è per giunta protettore degli apicoltori e dei fabbricanti di cera: la leggenda narra che mentre il santo era in fasce uno sciame si posò sul suo viso e sulla sua bocca – fatto non irrilevante per gli antichi perché già nella tradizione pagana l’ape era la messaggera divina e il miele “nettare degli dei”.

Commenti chiusi.

Scroll To Top